L’esperienza di Vanessa all’Ufficio Turistico di Bordeaux

I primi giorni la cosa più difficile è senza dubbio riuscire a comprendere il francese, perché la gente inizialmente non ha chiaro il tuo livello di lingua e dunque ti parla come se tu fossi una di loro, poi l’orecchio comincia ad affinarsi, cominci a capire i francesi e poi i canadesi, con quella parlata chiusa.” racconta Vanessa. “Poi arriva il giorno in cui anche chi parla velocemente diventa comprensibile; abbiamo riso molto, io ed i miei colleghi francesi, tutte le volte in cui tra di loro hanno parlato liberamente di me, dicendo quanto fossi brava e versatile, convinti che io non capissi… e poi scattava la figuraccia, perché rispondevo ringraziando!” Vanessa, come Rosalba, ha lavorato all’Ufficio Turistico di Bordeaux, e si sente ormai davvero a casa in questa città, grazie alle tante amicizie strette sul lavoro e alla bella esperienza fatta con la famiglia ospitante, che ha avuto il merito innegabile di farle gustare anche tante specialità tipiche della cucina francese. “La cosa più bella è quando tu riesci a rompere le barriere linguistiche e culturali e riesci, con le tue battute, a far ridere i colleghi!” – aggiunge Vanessa.

 

Advertisements

About Luisella

Insegno inglese presso l'ITCG Fermi di Pontedera, in Provincia di Pisa
This entry was posted in Tourism @ Work, Uncategorized and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s